Pietra dell'anno Non ci sono prodotti in questa categoria.

Sotto-categorie

  • La Pietra del 2015

    Scopri il Quarzo Rosa...

    Il quarzo rosa è definita la pietra dell’amore, della bellezza, dei sentimenti, della gioia di vivere, della vitalità, della guarigione fisica ed emotiva. E’ un minerale di origine magmatica, promotore dell’indispensabile processo di crescita ed apprendimento dell’individuo stimolandone la consapevolezza psicologica.

    La pietra è abbinata al segno zodiacale della Vergine (24 agosto – 22 settembre) rinforzandone l’ottimismo, la cordialità, l’amore e la semplicità, qualità che stimolano la gioia di vivere, la sensualità e la sessualità.  Già molto apprezzata nell’antico Egitto e in tutto l’Oriente, questa pietra era usata tradizionalmente per le cure di bellezza: Egizi e Romani la impiegavano per prevenire gli inestetismi del viso e per rendere la pelle liscia e vellutata.

    La medicina ayurvedica ci ha messo a disposizione un sistema di centri energetici che in condizioni di equilibrio rendono possibile l’integrazione tra stato mentale e fisico: i chakra.  Proprio sul quarto di essi, al centro del petto quale punto di incontro con i centri mentali e spirituali dell’individuo, la cristalloterapia consiglia di posizionare un quarzo rosa per ottenere un perfetto equilibrio.

    Così anche l’antica arte cinese Feng Shui che si fonda sull’interazione e scambio di vibrazioni tra l’uomo e il luogo in cui vive, creando armonia ed equilibrio tra elementi Yin (energia della terra) e Yang (energia del cielo) consiglia di posizionare all’interno della casa o del posto di lavoro in ogni punto cardinale, un cristallo di quarzo rosa.  Così che nel punto a SUD (settore della fama ed apprezzamento, dominato dall’elemento fuoco), nel punto a SUD/OVEST (settore delle relazioni amorose e lavorative, dominato dall’elemento terra), nel punto NORD/OVEST (settori della saggezza, dei progetti e delle responsabilità, dominati dall’elemento acqua e metallo), nel punto EST-SUD/EST (settore della creatività, dominato dall’elemento legno), posizionando una piramide o una sfera o un pezzo grezzo di quarzo rosa aiuterà a migliorare le proprie condizioni di vita respingendo l’energia negativa e sostituendola con l’amore.

    Scopri di seguito i prodotti in Quarzo Rosa.

  • La pietra del 2016

    Calcedonio è il nome generico che viene dato al quarzo quando si presenta in masse compatte di silice microcristallina. Il nome deriva dal greco Chalkedonios da Chalkedon, cioè Calcedonia, antica città della Bitinia con porto sul mar di Marmara, nei cui dintorni si estraeva il materiale usato per creare ornamenti. Tutte le varietà sono considerate pietre dure ed utilizzate a scopo ornamentale fin dall'antichità, soprattutto per la creazione di cammei ed intagli.

    Il calcedonio rappresentava, presso gli antichi, gli elementi acqua ed aria. In quanto tale era considerato un simbolo magico delle condizioni atmosferiche e, al tempo stesso, un antidoto per i malanni ad essa collegate: raffreddore, influenza, disturbi respiratori. Veniva anche associato al processo della comunicazione, rappresentato dall'elemento aria ed era considerato la pietra degli oratori.

    Inoltre il calcedonio rappresenta entrambi gli aspetti della comunicazione: la capacità di ascoltare e di capire e quella di farsi capire. Esso fa crescere il desiderio di contatto con il mondo vivente circostante, armonizzandosi perfettamente con l'ambiente in cui viene collocato.

    Questo minerale rafforza la capacità di adattamento dell'individuo, riducendo le sue eventuali resistenze nei confronti del cambiamento senza che questo comporti una rinuncia alla sua identità. A livello fisico, stimolando e combattendo i processi di disintossicazione ed i processi infiammatori, il calcedonio svolge una efficace azione a favore del sistema immunitario.

    Quale pietra migliore del calcedonio per affrontare il nuovo anno nell'era della comunicazione?

  • La pietra del 2017

    La corniola è una varietà di calcedonio, la sua colorazione più pregiata è quella rosso/arancio dovuta alla presenza di ossidi di ferro, mentre le tonalità più chiare sono da attribuirsi all'idrossido di ferro. La durezza 7 della scala di Mohs, come tutti i quarzi, la rende molto adatta a lavori di incisione oltre che alla produzione di sfere per collane.

    Per gli antichi Egizi, la corniola era il rosso simbolo della vita: legata a precise pratiche religiose, aveva il compito di accompagnare i defunti durante il viaggio verso l'aldilà.

    Nel Buddismo è uno dei sette tesori simboleggiando la saggezza.

    Abbinata al segno dello scorpione (23 ottobre/22 novembre), segno dotato di straordinaria capacità intellettiva, capacità di ricerca e di approfondimento, magnetismo e capacità di provare forti emozioni, la corniola risulta utile a governare le passioni ed indirizzare al meglio le energie rendendo il soggetto stabile ed infondendogli non il coraggio estremo richiesto negli atti di eroismo, ma quello necessario nella vita di tutti i giorni.

    Aiutando a concretizzare le proprie aspirazioni, la corniola spinge l'individuo ad investire le energie in difesa di ciò che ritiene giusto.



    A livello fisico, ricordiamo che la corniola è utilizzata in cristalloterapia per la riattivazione del secondo chakra in qualità di pietra equilibratrice di qualsiasi energia ed emozione. Inoltre facilita l'assimilazione delle vitamine, delle sostanze nutritive e dei minerali da parte dell'intestino tenue, migliorando così la qualità del sangue.



    E' proprio la pietra di cui abbiamo bisogno per tutto il 2017.



  • La pietra del 2018

    E' la pietra della chiarezza del  pensiero che mantiene desti, vigili, consapevoli ed equilibrati. Utile in uno stile di vita sobrio e tranquillo per aumentare l'autostima, rafforzare la volontà, la memoria e l'autocontrollo.... pietra ideale per coloro che non amano eccedere per evitare rischi inutili. Se amate fare scelte ponderate, se siete consapevoli che ogni cambiamento richiede tempo e dedizione, allora siete capaci di mantenere vivo in voi un dono immenso: quello dell'equilibrio. E' la pietra di cui abbiamo bisogno per tutto il 2018. L'ametista è abbinata al segno zodiacale del Sagittario che, secondo le vedute moderne è rappresentato da un centauro (figura  mitologica greca metà uomo e metà cavallo) proiettato verso il cielo con un arco ben teso tra le mani. Questa raffigurazione fa pensare ad una apertura verso l'infinito e ad una ricerca di elevazione.  Ben si adatta a questo spirito irrequieto la forza equilibratrice e calmante dell'ametista, che dovrà essere evitata quando però si cerca forza e combattività

  • La pietra del 2019

    E’ una pietra eccellente per il radicamento a terra, utilizzata in cristalloterapia per riequilibrare le energie del corpo e stimolare la mente migliorando la capacità di ricordare le cose. Fondamentalmente l’ematite è una pietra legata alle energie terrene ed è per questo che lavora molto sul piano fisico e su tutti gli istinti ad esso collegati, ossigenando il sangue e infondendo vitalità e forza fisica. Aiuta a rafforzare il senso della collettività e l’istinto di sopravvivenza migliorando il rapporto con la famiglia. E’ abbinata al segno zodiacale del Capricorno che ha un carattere solo in apparenza freddo e indifferente, ma si tratta di un atteggiamento di difesa. In realtà è molto sensibile ed assorbe amore e affetto dal partner come nessun altro. L’ematite, una pietra nera così cupa e minacciosa in apparenza, così luminosa se esposta alla luce, addirittura utilizzata per simboleggiare la capacità di trasformare ciò che è buio in qualcosa di limpido e chiaro senza compromessi e bugie.